Welcome at the website of Museo Eccel Kreuzer Museum. Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.com

Riproduce sulla tela le sue più intense visioni interiori ...

Per Margareth Dorigatti, la pittura è un mezzo per esplorare la profondità dell’essere. Nel lottare con se stessa e la materia, riproduce sulla tela le sue più intense visioni interiori.

Nella serie di opere “Erlkönig” l’artista media tra i poli del contenuto tangibile dell’omonima ballata di Goethe e l’ampio spettro della sua interpretazione, un precario equilibrio che si riflette nella dissoluzione e nel divenire delle forme. Nella sua ricerca, ripercorre il non detto, gli spazi vuoti che si aprono dietro le interpretazioni innocue, e legge la poesia come una ballata sulla pedofilia: il padre è il re degli elfi, il bambino la sua vittima (W.D. Wilson, “Goethe Männer Knaben”).
Qui l’arte non è un rifugio, quanto piuttosto un luogo di contatto con i lati oscuri dell’esistenza umana. Sulle tele gli strati di vernice si sovrappongono, producendo ombre scure dai toni ambivalenti. Conducono gli spettatori attraverso la rimozione delle distanze e la fusione delle figure, vicino all’abisso dal quale si può intuire il non detto.

Nato a Bolzano nel 1954; vive e lavora a Roma e Berlino.
Dal 1973: studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia con Emilio Vedova.
1975: si trasferisce all’Università delle Arti di Berlino: Corsi per la comunicazione visiva con orientamento sulla pittura, la grafica, la fotografia.
1979: soggiorno di studio a New York.
1984: trasferimento a Roma.
1988-92: insegnamento all’Accademia di Belle Arti L’Aquila, dal 1992 all’Accademia di Belle Arti di Bologna e dal 2005 a Roma.
Docente ospite presso l’Università delle Arti di Berlino e presso l’Accademia delle Arti di Monaco.

Galerie EM, Berlino; Teatro dell’Opera, Roma; Galerie ESCA, Nîmes; Château des Pondres, Lione; Galerie Macadam Theater, Amburgo; Galerie EST, Bastille/Parigi; Museo Archeologico di Palazzo Barberini, Palestrina; Galleria Prisma, Bolzano; Galleria Goethe, Bolzano; “S.P.Q.R”, Galleria MAC, Roma.

Funkturm Alexanderplatz, Berlino; Galleria Studio Mazzoli, Modena; Triennale Internazionale di Arte Sacra, Celano; Galleria Lo Studio, Roma; Castel Katzenzungen, Prissiano; Galleria Studio 6, Verona; Galleria Klemens Gasser, Bolzano; Galleria Goethe, Bolzano.