Welcome at the website of Museo Eccel Kreuzer Museum. Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.com

Lavora in cicli tematici e spazia tra una grande varietà di media ...

Julia Bornefeld lavora in cicli tematici e spazia tra una grande varietà di media quali pittura, scultura, disegno, collage, fotografia, installazioni, nonché musica, video ed azioni con un carattere performativo, al fine di esplorare le tematiche selezionate.

L’opera “Senza titolo” qui esposta fa parte di una serie di opere prodotte dal 2002 in poi che si occupa del tema della pelle e dell’involucro. Opere centrali di questa serie sono delle strutture in acciaio ricoperte di tessuti, che richiamano parti del corpo della donna e metafore femminili tratte dalla natura (conchiglie, meduse, ecc.). Calze, indumenti intimi o scarpe da donna dipinti su tela o su carta completano la serie di oggetti tridimensionali con la rappresentazione di indumenti femminili che, al di là delle convenzioni alla moda, esprimono un’estrema chiarezza esistenziale.

Quale erede del movimento femminile degli anni ’60 e ’70, Julia Bornefeld è consapevole della rilevanza sociale delle questioni della costruzione di genere e nelle sue opere esplora, mediante la strategia della metamorfosi, le possibilità di cambiamento attivo e di mutamento.

Nata nel 1963 a Kiel, Germania; vive e lavora a Brunico e Berlino.
1984-89: studia pittura presso l’Università di Scienze Applicate per il Design, Kiel.
1986-87: frequenta i corsi dell’Accademia delle Belle Arti (Emilio Vedova), Venezia e dell’Akademia Likovna Umjetnost, Lubiana.

Riconoscimenti, tra i quali il Premio2017 OTTELLA per GAM (Seconda edizione del Premio Arte Contemporanea per la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti).

Museion – Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Bolzano; Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum, Innsbruck; Galerie Elisabeth & Klaus Thoman, Innsbruck & Vienna; Art Magazine, Steirischer Herbst, Bruck an der Mur; Kunsthaus Graz, Graz; Galerie Marie-José van de Loo, Monaco di Baviera; Galerie Michael Schultz, Berlino; Galerie Parade, Amsterdam; Lio Malca Fine Art Gallery, New York.

Museumsquartier Wien, Vienna; Scuderie Aldobrandini per l’arte, Frascati; Triennale di Milano, Milano; Hordaland Kunstnersentrum, Bergen/Norway; Works on Paper Gallery, Philadelphia; Artcore Gallery, Toronto; Museo Anna Achmatova, San Pietroburgo; Lentos Kunstmuseum, Linz.